Museo Rimini: Gruau e cent’anni di moda. Illustrare il Novecento

30 Gennaio 2009 - 01:01

Renato Zovagli Ricciardelli nasce a Rimini nel 1909 dal conte Alessandro e da Maria Gruau cognome al quale si ispirò per creare il proprio nome d’arte, René Gruau. Raffinato illustratore ha collaborato con le più famose case di moda e le più note riviste. La sua brillante carriera inizia nel 1924 in una piccola rivista italiana, la Lidel, come collaboratore nella creazione di figurini e pubblicità in stile Decò.

In questi anni si sviluppa il suo inconfondibile stile caratterizzato da un segno curvilineo e marcato in cui predominano i contrasti soprattutto tra il nero ed il rosso. Questa sua particolarità sarà notata da illustri case di moda francesi, infatti, nel 1930 si trasferisce a Parigi dove inizierà ad intrattenere importanti collaborazioni. Nel periodo in cui si dedica all’illustrazione di moda lavora per riviste del calibro di Marie Clair, Flair, Vogue e L’Officiel de la Couture.

Successivamente realizza progetti pubblicitari per Dior ed altre grandi case cosmetiche e tra le principali creazioni si annoverano i disegni per i profumi Eau Sauvage e Diorella. Il suo stile ed il suo seducente modo di contestualizzare un oggetto andavano ben oltre la semplice rappresentazione, René Gruau creava un’altra dimensione fantastica ed incredibilmente attraente ma sempre raffinata e delicata. Il suo segno distintivo era essenziale e, talvolta, molto più incisivo di una fotografia, poiché, ben più rivelativo dell’affascinante mondo della moda.

I più svariati settori ed i nomi più celebri dello spettacolo e della moda hanno richiesto il genio creativo di René Gruau per realizzare la pubblicità dei propri prodotti di nicchia. Tra i lavori leggendari si ricordano i manifesti del Moulin Rouge, i costumi del film White Christmas, le scenografie dell’Operà Comique, i manifesti della Martini e della rivista Tv Sorrisi e Canzoni e, naturalmente, la locandina del 150° anniversario dei Bagni di Rimini.

All’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, invece, sono esposte 50 opere di René Gruau tra le quali le serigrafie per il marchio Bemberg e i famosissimi dipinti raffiguranti donne fatali ed elegantissime degli anni ’40 e ’50. Per celebrare il centenario della nascita di questo raffinato artista, invece, al Museo della Città di Rimini dal 7 febbraio al 13 aprile 2009 sarà allestito un interessante percorso tra le opere di René Gruau realizzate tra il 1920 e gli anni novanta.

Nel 2000 René Gruau donò circa 400 delle sue opere ai Musei Comunali di Rimini che le hanno messe a disposizione in occasione della Mostra “Gruau e cent’anni di moda. Illustrare il Novecento”. Da un’idea ben costruita di Francesca Iaconisi, Silvia Melatti e Marco Urizzi la mostra comprende anche una “Galleria della Moda”, una sala nella quale sono esposti i dipinti di quei personaggi provenienti da una realtà non comune e ritratti nella loro mondanità, un’area che spiega il suo tratto e da incontri per approfondire la creatività ed il mondo dell’artista in diversi sedi della città.

Per maggiori informazioni è consigliato contattare il numero telefonico 0541 21482.