Effetto Doppler: Eventi nei Musei di Rimini

4 Febbraio 2009 - 01:02

L’Effetto Doppler è un fenomeno fisico analizzato per la prima volta nel 1845 dallo scienziato austriaco Christian Andreas Doppler il quale constatò che il suono emesso da un corpo in movimento è più alto nel momento in cui si avvicina all’ascoltatore/osservatore del momento in cui si allontana da questo. A tale effetto si possono ricondurre altrettanti fenomeni che sono, poi, applicati alle moderne tecnologie come il rimbombo utilizzato nelle sale da concerto, oppure, la riflessione delle onde sonore utilizzata per le ecografie.

Altrimenti può essere un fenomeno che ispira una squadra di creativi a realizzare un’interessantissima iniziativa culturale come quella che si svolge a Rimini e che prende il nome, appunto, di Effetto Doppler: Eventi nei Musei. Un circuito di eventi di diversa natura (teatro, musica, poesia, filosofia, arti visive)che si sviluppano nei musei della provincia di Rimini.

Le varie forme dell’arte contemporanea sprigionano immagini e concetti unici e mai banali, pensieri originali che diventano significative creazioni pronte a mescolarsi al tessuto di tradizione e storia di cui il territorio riminese è intriso. Un calendario ricco di appuntamenti con personaggi celebri ed apprezzati intellettuali, un’occasione per riflettere sui fatti più salienti e clamorosi della nostra epoca. Ad ogni tappa della rassegna si riscoprono (o si scoprono) affascinanti angoli di paesaggio di un entroterra dall’immenso valore culturale.

Effetto Doppler racchiude le abilità di artisti che attraverso pure contaminazioni tra immagini, suoni, parole e vissuti comunicano le infinite sfaccettature della realtà. Ecco allora la creazione di opere multiple, di incontri tra letteratura e musica, di accostamenti tra l’astrattismo delle arti visive contemporanee e l’autenticità di un’esperienza di vita.

Effetto Doppler ha iniziato il suo percorso domenica 25 gennaio con The Versailles Sessions al Museo Civico Archeologico di Verucchio ed ogni domenica propone una modalità d’espressione ed un contesto diversi senza, però, perdere di vista l’idea iniziale. L’appuntamento successivo si è celebrato al Museo Fellini di Rimini domenica 8 febbraio alle ore 17.00 con l’interpretazione da parte del gruppo di musicisti, Harmonia Ensemble, delle indimenticabili pellicole di Federico Fellini evidenziando le sfumature ironiche, sensuali e poetiche. Domenica 22 febbraio al Museo della Linea dei Goti con Marco Cortesi, poi a Gemmano, Mondaino, Santarcangelo, Cattolica e Montescudo.

Effetto Doppler: Eventi nei Musei proseguirà fino a domenica 5 aprile. Si ricorda che l’ingresso è libero e chiunque volesse prenotare una visita può rivolgersi al numero 348.1634304 dalle ore 14 alle ore 17 venerdì e sabato.

Per conoscere l’intero programma visitare il sito www.effettodoppler.net