Technodomus: Salone delle Tecnologie per la Lavorazione del Legno e Componenti per l’Edilizia

12 Febbraio 2009 - 02:02

L’industria italiana per la lavorazione del legno fattura un capitale annuo di circa 2 miliardi ed è tra le più importanti realtà a livello internazionale. Tra i principali competitor figurano la Germania, la Cina, il Giappone e gli Stati Uniti che, comunque, non hanno una produzione elevata come quella italiana. In un periodo difficile per l’economia dell’intero globo, però, anche il settore delle macchine della lavorazione del legno accusa qualche momento negativo.

Così Technodomus, il salone delle tecnologie per la lavorazione del legno e componenti per l’edilizia, si propone come punto di incontro tra domanda e offerta e contesto in cui confrontare le diverse esperienze. La manifestazione giunta alla terza edizione occupa 6 padiglioni del nuovo quartiere fieristico di Rimini dall’11 al 14 marzo 2009. Tra i visitatori serramentisti, distributori, mobilieri, artigiani e progettisti ai quali è offerta la possibilità di ammirare una vasta ed aggiornata esposizione.

L’offerta merceologica che caratterizzava le precedenti edizioni si focalizzava sul comparto del legno utilizzato in architettura, mentre, la nuova amplia il range anche a macchine ed accessori per la lavorazione del legno. A Technodomus espongono i più grandi costruttori mondiali sia per quanto riguarda il comparto legno che l’industria edile ma anche aziende produttrici di sistemi software.
In un ambiente professionale e internazionale è possibile scoprire tutte le ultime novità del settore e rimanere informati sull’andamento del mercato di riferimento.

Una vetrina che spazia dagli utensili elettrici ed i pneumatici in grado di migliorare la qualità del lavoro ai più recenti macchinari ed accessori applicati all’industria del mobile, dai pavimenti, pannelli e soffitti in legno alle varietà di decorazioni. Si aggiunge alla ricca esposizione un notevole programma di convegni, workshop e meeting aziendali realizzati in collaborazione con università, associazioni e riviste specializzate. Le aziende espositrici, inoltre, hanno l’opportunità di illustrare ad un vasto pubblico di interessati tutte le caratteristiche degli ultimi prodotti da lanciare sul mercato.