Groove City: Festival del Groove Bellaria

2 Aprile 2009 - 04:04

Il termine Groove era già utilizzato negli anni ’60 nell’ambiente musicale e letteralmente indica i “solchi” dei dischi in vinile. Il significato del termine con il tempo si amplia e definisce una particolare base ritmica caratterizzata da melodie ripetute, più o meno brevi , ed intuibili nel funk, nell’r’n’b e più in generale nella black music.

Nel gergo musicale e popolare “avere un bel groove” indica una band o un sound con elevato potere di coinvolgimento. Nella famosa canzone “Let’s Groove “ degli anni ’80, invece, la band Earth Wind & Fire ha voluto attribuire al termine groove il senso di divertirsi ballando. La musica ha il potere di assorbire elementi etnici diversi ed evoluzioni tecnologiche, mischiarle assieme e creare qualcosa di energico ed emozionante.

Ecco allora nascere nuovi generi musicali, come Acid Jazz e Dance Music, che fondono stili diversi e si appropriano delle ritmiche e delle qualità del Jazz, del Blues, del Soul e dell’elettronica. Tali contaminazioni hanno ispirato la nascita di diversi progetti originali, come gruppi musicali o eventi a tema dal carattere decisamente Groove.

Ad esprimere la passione di artisti e amanti del genere è il Festival del Groove a Bellaria. Sul palco del Groove City dal 10 al 13 aprile 2009 musicisti più o meno noti del panorama musicale internazionale si alternano a sfide di break dance e a ballerini di Hip Hop. Punti di riferimento del Festival, dove poter ammirare coinvolgenti performance, sono il Teatro Astra, Piazza Matteotti e Isola dei Platani di Bellari Igea Marina.

Dal sound classico di New Orleans reinterpretato in chiave moderna dai Grooving Marching Band al talento degli argentini Aca Seca Trio fino alla celebre band che ha invaso il mondo con l’Acid Jazz, gli Incognito. Un live show da non perdere è la Finale Street Fighters durante la quale capaci ballerini di Hip Hop si sfidano nelle varie sezioni della popolare danza di strada.

Tra le tante ed interessanti sorprese proposte al Groove City la consegna di un importante riconoscimento artistico riservato a cantanti, musicisti, cantautori e dee-jay e l’allestimento di un palco ecologico funzionante ad energia solare.

Per conoscere nei dettagli l’intero programma del Groove City visitare il sito www.groovemasteredition.com