Ottocento Festival Saludecio

26 Maggio 2009 - 11:05

In un borgo dell’entroterra riminese, Saludecio, disposto sulle dolci colline della Valconca si torna indietro nel tempo. In occasione dell’Ottocento Festival chiunque si trovi a gironzolare e a curiosare tra i vicoli e le piazzette di Saludecio i primi giorni del mese di agosto si ritroverà magicamente catapultato in un’altra epoca, quella del XIX secolo.

La struttura del borgo è tipicamente medioevale, infatti, il visitatore inizierà il suo viaggio nel tempo attraversando la maestosa porta Montanara o la monumentale porta Marina. Entrati nel grazioso groviglio di vicoli e stradine, piazze e cortili protetti da imponenti mura, il fumo delle torce che illuminano le vie del borgo, confondendosi con l’odore degli incensi delle bancarelle degli artigiani, creerà una suggestiva atmosfera.

Ad accogliere buffi giullari e allegri musicanti che invoglieranno i passanti a confondersi, con assoluta spontaneità, tra la folla completamente ipnotizzata da luci, colori e musica. Tra i versi di un poeta improvvisato e le acrobazie di spericolati funamboli, salendo per la via principale di Saludecio, qualcuno potrà essere rapito dagli aromi e dagli odori di taverne nascoste pronte ad offrire ai più curiosi i tipici menu dell’epoca.

Il sapore del passato lo si potrà gustare, comunque, in ogni angolo di Saludecio grazie alla curatissima scenografia che dal 6 al 9 agosto 2009 vestirà il grazioso borgo riminese. All’Ottocento Festival laboriosi artigiani mostreranno i trucchi delle arti del Medioevo ed una ricca esposizione di particolarissimi oggetti di ogni genere e materiale da acquistare o solamente ammirare per quanto singolari.

Il cartellone degli spettacoli è generalmente molto assortito e propone piacevoli situazioni di teatro itinerante, di ammalianti danze, di musica popolare e classica e di mirabolanti esibizioni di artisti di strada. L’Ottocento Festival, visitabile anche nel pomeriggio, sprigiona la sua vera essenza al calar del sole, quando la luce soffusa delle torce dona al borgo un aspetto davvero affascinante, e verso le 21 nel momento in cui gli artisti animano il borgo con spettacolari performance. Da non perdere è il progetto nato nell’edizione del Festival datata 1991 e dedicato ai Murales, una mostra a cielo aperto che custodisce le sue opere sui muri delle case di Saludecio.

Per conoscere nei dettagli il programma dell’Ottocento Festival di Saludecio visitare il sito www.ottocentofestivalsaludecio.it