Palio del Daino: rievocazione storica Mondaino

3 Luglio 2009 - 12:07

Mondaino è un grazioso borgo arroccato su una collina della Media Valconca cinto da robuste mura e sovrastato da una bellissima rocca. Sembra che il nome del paese derivi dal fatto che un tempo in questo territorio pascolassero daini e vi sorgesse un tempio in onore di Diana, la dea della caccia.

Certo è che Mondaino fu un fondamentale punto di riferimento per i Signori dei Malatesta proprio per la sua vicinanza ai confini dei rivali Montefeltro. La storia del borgo riminese è caratterizzata da momenti di grande splendore soprattutto quando fu il letterato Giovanni Muzzarelli a governare la rocca. Periodo che tutt’ora è celebrato con una tradizionale festa, il Palio del Daino, che richiama visitatori dalle vicine provincie e non solo.

E’ un evento da non perdere sia per la fedele ricostruzione del paesaggio di allora sia per gli emozionanti spettacoli che si alternano nelle serate dedicate al palio. Un’affascinante passeggiata tra botteghe di artigianato, di antichi mestieri e di artisti del primo Rinascimento Italiano che dal 20 al 23 agosto diventano il prezioso contorno del Palio del Daino.

Le strade illuminate da fiaccole sono colorate e animate da giocolieri, musici, cantori e trampolieri che invitano ad ammirare le loro singolari esibizioni. O almeno, fino a quando il profumo intenso di antiche ricette non conduce i passanti nelle tipiche osterie dove si serve cibo genuino e ottimo vino. L’ultimo giorno del Palio è riservato all’adrenalinica sfida che coinvolge le quattro contrade che formano il paese.

Nella suggestiva Piazza Maggiore si disegnano le postazioni nelle quali i giocatori (due per ogni contrada) si devono collocare in attesa del segnale che sollecita ad iniziare il gioco. Le regole del palio consistono nello scambio di un testimone da parte dei due giocatori della squadra, mentre, si corre ad occupare una delle postazioni. Naturalmente il giocatore che rimane senza postazione è eliminato ed anche tutta la sua contrada, una sorta di gioco dei quattro cantoni che si amava fare da bambini.

Per conoscere la storia del Palio del Daino e il programma dell’evento nei dettagli visitare il sito www.paliodeldaino.it