Malafesta Festival Santarcangelo: tra musica e cultura

24 Agosto 2009 - 11:08

Santarcangelo di Romagna con il suo bellissimo e ben curato centro storico si appresta a diventare la cornice di interessanti eventi culturali e di intrattenimento. E da un paio di anni il Malfesta Festival, una kermesse che racchiude performance teatrali, musicali, di cinema e di videoarte, ne perlustra gli angoli più suggestivi e inesplorati.

L’attitudine a ricercare luoghi nascosti e meno frequentati ha ispirato il tema collante della nuova edizione che si tiene dal 27 al 30 agosto 2009. Le opere presentate a Santarcangelo, in occasione del terzo appuntamento con il Festival, ruotano attorno al concetto di Invisibile.

I progetti teatrali di tre giovani compagnie, ad esempio, si svolgono nelle appartate grotte tufacee e a proporli sono Teatro di SensAzioni e Menoventi, talentuosi gruppi romagnoli e l’eccezionale rivelazione italiana Babilonia Teatri. Imperdibili le esibizioni musicali con apprezzati protagonisti della scena underground che in un affascinante giardino segreto e protetto da solide mura offrono un sound ricercato ed originale.

Venerdì 28 agosto alle ore 22.30 il palco si veste dell’atmosfera intimista e unica della musica dell’eccentrico cantautore inglese Robyn Hitchcock che qualcuno ricorderà quale frontman negli anni ’80 degli Egyptians.

Chi già li conosce sicuramente non mancherà sabato 29 agosto al concerto dei Diaframma tra i maggiori esponenti italiani della New Wave con una formazione essenziale e diretta: basso, chitarra e batteria. Capitanati dalla sensibilità e dall’anticonformismo di Federico Fiumani, cantautore e chitarrista, i Diaframma hanno ispirato numerosi progetti musicali anche di recente realizzazione pur rimanendo nella dimensione dell’underground.

L’opportunità di riascoltare capolavori come “Siberia” e “Tre volte lacrime”, nel giardino segreto del Malafesta Festival, ma anche di assaggiare alcuni significativi pezzi dell’ultimo album. Domenica 30 agosto, invece, il rock si tinge dei colori caldi del folk e del country grazie alla presenza di Chris Eckman produttore, compositore, polistrumentista e fondatore dei memorabili The Walkabouts, band di Seattle nata all’inizio degli anni ’80.

E poi nella grotta pubblica di via Ruggieri verso mezzanotte la possibilità di immergersi in un percorso fatto di suoni ed immagini oppure riflettere sui contenuti suggeriti nelle storiche pellicole di L’Uomo Invisibile e Il Fantasma del Palcoscenico.

Chiunque fosse interessato a partecipare al Malafesta Festival può visitare il sito www.malafesta.it nel quale si possono trovare maggiori dettagli sul programma.