Ecomondo: Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile

Ecomondo la manifestazione internazionale che si svolge alla Fiera di Rimini è dedicata ai progetti ecosostenibili e all’industria dell’ambiente.

Ecomondo: Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile

28 Settembre 2009 - 11:09

Nei paesi industrializzati gli individui sono ormai abituati a tenere comportamenti dagli standard così elevati che richiedono un utilizzo esagerato di energia e materiali. Queste consuetudini, unite all’aumento demografico, hanno portato ad uno sfruttamento tale dell’ambiente che finirà per esaurire le risorse naturali.

E’ fondamentale, quindi, concepire un sistema produttivo che riesca a mantenere il benessere riducendo il consumo di energia. Ecosotenibilità, dematerializzazione, Fattore 10, Biotecnologie, Ecodesign dei Servizi sono alcune delle soluzioni più efficaci alla realizzazione di un mondo più sano e vivibile.

Tutti questi concetti e molti altri sono ampiamente trattati ad Ecomondo, la più grande Fiera dedicata alla Green Economy. In occasione di questa importante manifestazione la Fiera di Rimini, dal 28 al 31 ottobre 2009, diventa il punto d’incontro tra i principali key player del mercato, il contesto ideale nel quale gli operatori del settore, le Istituzioni e gli stakeholder possono intraprendere un confronto diretto ed un utile scambio di esperienze ed informazioni.

L’internazionalità che negli ultimi anni ha contraddistinto il carattere dell’evento, inoltre, permette alle aziende espositrici di ritrovarsi a contatto anche con buyer esteri. Così come la vasta gamma di settori espositivi offre un percorso approfondito ed aggiornato sull’industria dell’ambiente e della sostenibilità.

Ad Ecomondo, infatti, sono presenti le seguenti aree: Ciclo completo del rifiuto e imballaggio, Bonifiche, Ciclo dell’acqua e qualità dell’aria, Organismi Nazionali ed Internazionali, Rischi e sicurezza. Per donare ancor più prestigio all’appuntamento, Ecomondo propone una serie di interessanti, seminari, tavole rotonde ed eventi topic che intendono focalizzare l’argomento principale di ogni giornata.

Tra le tematiche affrontate durante gli approfondimenti un’attenzione particolare è rivolta alle Politiche per il Green New deal, alla Nuova Direttiva Rifiuti, all’Autodemolizione, alla Regolamentazione delle sostanze chimiche e alla Raccolta e Riciclo dei rifiuti elettrici ed elettronici.

Si possono trovare informazioni su prezzi ed orari e dettagli sul programma della Fiera Ecomondo visitando il sito www.ecomondo.com


Emilia Romagna in Ciak: concorso per video amatori

L’iniziativa raccoglie i filmati sull’Emilia Romagna realizzati dai turisti allo scopo di promuovere le attività e le bellezze della regione.

Emilia Romagna in Ciak: concorso per video amatori

25 Settembre 2009 - 04:09

Un prodotto può essere pubblicizzato in vari modi e non sempre ottenere il risultato sperato. Il sito ufficiale di informazione turistica dell’Emilia Romagna ha proposto un’iniziativa davvero originale ed efficace per promuovere la regione.

Si tratta di un concorso al quale possono prendere parte tutti gli autori di filmati amatoriali che abbiano compiuto la maggiore età. Prerogativa per partecipare all’iniziativa Emilia Romagna in Ciak è aver trascorso qualche momento piacevole nella regione Emilia Romagna e, naturalmente, averlo catturato con una videocamera digitale o un cellulare.

Uno spaccato di vita reale che diviene una forma di pubblicità sincera e spontanea, nella quale lo spettatore può immediatamente riconoscersi e trovare quello che sta cercando. Il pubblico che racconta al pubblico una propria esperienza e allo stesso tempo mostra le bellezza e le opportunità di una regione dinamica come l’Emilia Romagna.

L’iniziativa, infatti, è composta da quattro sezioni così da rappresentarne in modo approfondito le attività e gli aspetti principali: divertimento e folklore, arte e cultura, sport e benessere, natura. I partecipanti, quindi, dovranno descrivere attraverso le immagini di un filmato, della durata di massimo 60 secondi, uno dei temi assegnati e seguire attentamente in ogni punto il regolamento.

I filmati, raccolti fino al 31 ottobre 2009, possono essere caricati online oppure spediti per posta in formato DVD. Agli autori dei migliori video saranno consegnate una pubblicazione di interesse turistico – culturale e una copia del progetto.


Ecolamp: mostra sul riciclo delle lampadine

Ecolamp Tour, importante iniziativa che ha l’obiettivo di informare i cittadini sul corretto smaltimento dei rifiuti ed in particolare delle lampadine a basso consumo.

Ecolamp: mostra sul riciclo delle lampadine

24 Settembre 2009 - 03:09

Non tutti sanno che le lampadine a basso consumo, quelle che normalmente utilizziamo anche a casa, sono costituite da sostanze pericolose sia per l’uomo che per l’ambiente come il mercurio.

Queste comuni sorgenti luminose, infatti, una volta esaurite andrebbero gettate in un recipiente apposito e non nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Per questo motivo Ecolamp, consorzio senza scopo di lucro per la raccolta e lo smaltimento di apparecchiature di illuminazione, ha realizzato un’iniziativa che ha lo scopo di educare i cittadini ad un corretto comportamento nei confronti delle lampadine esaurite.

Nasce così l’Ecolamp Tour, una mostra polisensoriale itinerante che descrive il ciclo di vita di una lampadina fluorescente e le dannose conseguenze se questa non venisse gettata negli appositi contenitori.

L’utile iniziativa è partita da Parma il 22 settembre 2009 e tocca ben altre 10 città italiane tra le quali Milano, Torino, Venezia, Ancona, Roma, Napoli fino a Bari dove si conclude il 6 dicembre. Dal 27 ottobre al 1 novembre, invece, l’Ecolamp tour fa tappa alla Fiera di Rimini durante Ecomondo, evento di portata internazionale dedicato alla Green Economy.

Attraverso un confronto diretto con famiglie e scuole riminesi è possibile diffondere efficacemente semplici gesti quotidiani, quei gesti fondamentali a salvaguardare la salute dell’uomo e dell’ambiente. Il Consorzio, inoltre, ha fornito oltre 6000 contenitori per la raccolta delle lampadine a basso consumo da inserire nelle isole ecologiche. I recipienti sono facilmente riconoscibili perché di colore verde e marcati Ecolamp.

Visitando il sito www.ecolamp.it si possono ricevere maggiori informazioni sul Consorzio Ecolamp e sulle operazioni di raccolta e riciclo dei rifiuti.


Le Feste dell’Autunno: sapori, profumi e colori

La provincia di Rimini durante l’autunno è animata da tanti eventi che ne celebrano la gastronomia e le tradizioni.

Le Feste dell’Autunno: sapori, profumi e colori

21 Settembre 2009 - 12:09

Abituati alle lunghe giornate di sole e alle temperature calde che l’estate regala, i romagnoli già da metà settembre lamentano i disturbi legati all’arrivo della stagione fredda. Per rimediare a questo inconveniente, ormai da tempi antichi, si organizzano feste ed eventi che sprigionando allegria e buon umore riscaldano gli animi ingrigiti dall’autunno.

E pensare che questa stagione così poetica ha ispirato tanti artisti da Vivaldi all’Arcimboldo fino al grande Italo Calvino. Da settembre a novembre il paesaggio si colora di toni caldi ed intensi e la natura offre frutti deliziosi ed energici che aiutano ad affrontare il freddo in arrivo. Oltre ai prodotti tipici durante le feste dedicate all’autunno si celebrano importanti attività e si rievocano gli antichi mestieri legati all’agricoltura.

Prima fra tutti la vendemmia che è festeggiata a San Giovanni in Marignano, un grazioso borgo del riminese, il 27 settembre in occasione della tradizionale manifestazione intitolata Capodanno del Vino. La notevole esposizione di vini locali è accompagnata da tanti vivaci stand di gastronomia, dal profumo della rustida di pesce e dalle gioiose melodie della musica folk.

In realtà ad aprire la serie di appuntamenti autunnali è la popolare Fiera di San Michele più conosciuta come Fiera degli Uccelli, caratterizzata da un’insolita gara canora tra volatili. L’evento si compone di varie iniziative connesse al mondo della natura, dell’ambiente e al regno animale tra le quali mostre e mercatini di prodotti biologici, per il giardinaggio a tanti altri ancora.

Prende vita il 26 settembre nel bellissimo centro di Santarcangelo e si conclude il 29 settembre, la Fiera di San Michele è un’occasione da non perdere per fare acquisti convenienti. Partecipare a sagre e feste d’autunno è un modo divertente e originale per conoscere i sapori del sottobosco e le tradizioni della Romagna. Per svolgere comodamente questo tour si consiglia di soggiornare negli accoglienti hotel Rimini che oltre ad esercitare prezzi economici sapranno consigliare le mete più interessanti per scoprire questa affascinante provincia.

Nella gastronomia locale un alimento davvero ricco di nutrienti e adatto alla realizzazione di molte ricette gustose è la castagna che diventa la protagonista indiscussa di una sagra organizzata nel pittoresco centro di Montefiore Conca dall’11 al 25 ottobre. La 45° Edizione della Sagra della Castagna si trasforma in un tripudio di aromi, musica e risate proprio quello che ci vuole per trascorrere piacevolmente una giornata d’autunno.

A Saludecio nell’entroterra riminese al confine con le Marche, invece, l’11 ottobre si svolge la Festa delle Noci frutto la cui coltivazione in questa zona un tempo era molto sviluppata. La manifestazione unisce alla proposta di specialità a base di noci, alla tradizionale lotteria e alle sonorità della Romagna una ricorrenza religiosa che ricorda la figura del Beato Amato.


La Bellezza Salverà il Mondo? Rassegna di Filosofia Misano

La Rassegna di Filosofia che si svolge al Cinema Teatro Astra di Misano propone un ciclo di incontri incentrato sulla Bellezza.

La Bellezza Salverà il Mondo? Rassegna di Filosofia Misano

18 Settembre 2009 - 02:09

Con il termine “prekrasnyj” i russi vogliono indicare lo splendore della bellezza, quello splendore che avrebbe dovuto salvare il mondo nel romanzo di Dostoevskij, “L’idiota”. Il protagonista di questa opera letteraria è caratterizzato da una qualità insolita per la società malata in cui vive, una spontanea generosità d’animo che lo rende agli occhi della gente un Idiota. Qualità che allo stesso tempo, però, evidenzia le peculiarità negative di chi gli sta intorno e che, prima di essere svelate, servivano per proteggerli da un mondo spietato e violento.

Ma allora La Bellezza Salverà il Mondo? Si chiede giustamente un gruppo di prestigiosi intellettuali che, dal 9 ottobre al 23 novembre 2009, intraprende i più svariati percorsi pur di scoprirlo.
Il concetto di Bellezza è analizzato in ogni sfumatura grazie alle approfondite conoscenze dei rinomati protagonisti di una attesa Rassegna di Filosofia.

Scienziati, filosofi, architetti e liberi pensatori intervengono all’iniziativa presso il Cinema – Teatro Astra di Misano Adriatico per sciogliere ogni dubbio sul quesito: “La bellezza salverà il mondo? Riflessioni sul nostro tempo”. La Rassegna è curata dal direttore della Biblioteca Comunale di Misano, Gustavo Cecchini, e si compone di otto incontri che aprono le porte al pubblico alle ore 21.00.

Già dal primo appuntamento il filosofo Salvatore Natoli introduce un tema molto interessante che catturerà l’attenzione di molti, “Il grande stile: estetica ed etica dell’esistenza”.

Giovedì 25 ottobre appassionati di filosofia e curiosi hanno l’occasione di porgere interessanti domande su “Le promesse della Bellezza” direttamente al noto scrittore, giornalista e docente Stefano Zecchi.

Venerdì 23 ottobre, invece, l’illustre scienziato Enzo Tiezzi accosta la Bellezza alla Scienza e ne mostra confini e affinità.

Stimolando la curiosità di chi partecipa all’incontro di venerdì 30 ottobre il teologo Vito Mancuso affronta il rapporto tra “Verità e Bellezza”.

Da non perdere l’incontro di venerdì 6 novembre con Roberto Escobar apprezzato filosofo a livello internazionale con il quale si discute di “Il Bello in Politica”.

“Elogio e maledizione della Bellezza” è il titolo proposto dallo scrittore, giornalista e studioso di filosofia Marcello Veneziani per il sesto appuntamento previsto per venerdì 13 novembre.

Filosofo italiano di fama internazionale, Remo Bodei si collega all’affascinante tema di “L’emozione della Bellezza: l’uomo di fronte agli spettacoli della natura” per l’incontro di venerdì 20 novembre.

E se la bellezza dovrà salvare il mondo “Chi salverà la Bellezza” si chiede Paolo Portoghesi, stimato architetto romano, nell’appuntamento conclusivo in programma per venerdì 27 novembre .

Si possono richiedere informazioni più dettagliate sul programma della Rassegna di Filosofia La Bellezza Salverà il Mondo? Riflessioni sul nostro tempo chiamando il numero 0541 618424.


Biblioterapia: come curarsi (o ammalarsi) coi libri

Alla Biblioteca Gambalunga di Rimini si svolge un interessante Corso di Lettura con rinomati relatori che focalizzeranno l’attenzione su temi interessanti e singolari.

Biblioterapia: come curarsi (o ammalarsi) coi libri

14 Settembre 2009 - 12:09

E se la lettura diventasse una valida alternativa alle tradizionali terapie che curano i malesseri esistenziali? Perché no, al posto di una costosa seduta di psicoterapia un corposo romanzo che in modo approfondito ed elegante affronti i problemi che angosciano il paziente.

Da leggere al bisogno, potrebbe essere l’indicazione della ricetta. Nel momento in cui l’inquietudine prende il sopravvento l’individuo affonda la mente nelle parole del libro scelto, lasciandosi trasportare in una dimensione in cui lo scontro con i suoi demoni sarà inevitabile. Come ogni medicina anche per la lettura è indispensabile rispettare un dosaggio, o almeno non esagerare, al fine di evitare effetti collaterali.

Gli operatori della Biblioteca Gambalunga di Rimini credono in questa cura low cost e hanno deciso di realizzare un corso di lettura che ne espliciti le metodologie. Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri grazie alla partecipazione di autori, scrittori, docenti e giornalisti è l’iniziativa adatta a tutti coloro che preferiscono confrontare il proprio stato d’animo con le efficaci parole di un buon romanzo.

Il corso si svolge nelle seicentesche sale della Biblioteca Gambalunga, un ambiente suggestivo e idoneo alla riflessione, dal 25 ottobre al 20 dicembre 2009 ogni domenica alle 17.00.
Apre l’iniziativa Ermanno Cavazzoni che oltre ad essere un rinomato docente di Estetica è anche un apprezzato soggettista, sceneggiatore (La voce della luna di Fellini)e autore di romanzi e testi teatrali. Domenica 25 ottobre invita il pubblico presente a ragionare sul seguente tema: “Leggere mentre la vita scappa via”.

Il secondo appuntamento vede protagonista Lia Celi che dalla satira ai racconti per ragazzi è passata anche per la radio e la televisione. Il 1 novembre, però, il suo compito è quello di scoprire “Quando la prosa è meglio del Prozac, ovvero: prima di passare agli antidepressivi, meglio passare dal libraio…”.

L’internazionale Piero Meldini, autore di saggi e romanzi, domenica 8 novembre svela qual è “Il mio antidoto alla malinconia”.
La giornalista Lorella Barlaam, che prima di tutto è una raffinata lettrice, propone un particolare aspetto della lettura che per l’occasione è definito nella seduta del 15 novembre intitolata “In corpore vili. Anatomia di una lettrice”.

Loris Pellegrini autori di diversi generi letterari e di testi per il teatro il 22 novembre si concentra sulla “Cattiva letteratura come ottima terapia. Ovvero: da Dumas a Liala (senza dimenticare Carolina Invernizio…)”.
La serata di domenica 29 novembre, invece, è dedicata ai vizi ed alle virtù del lettore che la stimata professoressa di Semiotica Maria Pia Pozzato analizza in una stimolante conversazione dal titolo “Lettore ingenuo e lettore critico. I vari piaceri della lettura”.

Per evitare di sbagliare i dosaggi imperdibile l’incontro di domenica 6 dicembre con il semiologo Giampaolo Proni e il suo singolare argomento “Per una farmacopea letteraria: casi personali”.

Il ciclo di appuntamenti si chiude con un personaggio noto a livello internazionale, Nadia Urbinati, autorevole studiosa di Teoria Politica, docente alla Columbia University, collaboratrice in La Repubblica e Il Sole 24 Ore. Domenica 20 dicembre si confronta con i partecipanti dell’iniziativa Biblioterapia sul concetto “Leggere e ascoltare per restare vigili: Walt Whitman e Vasco Rossi”.

Chiunque fosse interessato a partecipare a Biblioterapia può iscriversi al corso dal 14 settembre al 24 ottobre presso l’Ufficio Prestiti della Biblioteca Gambalunga. Per ricevere maggiori informazioni chiamare il numero 0541 704486.


Sun: Salone Internazionale dell’Esterno, Progettazione, Arredamento, Accessori

Sun è il Salone Internazionale della Fiera di Rimini completamente dedicato ad arredare gli spazi esterni sia pubblici che privati.

Sun: Salone Internazionale dell’Esterno, Progettazione, Arredamento, Accessori

10 Settembre 2009 - 12:09

Nel quartiere fieristico di Rimini ad ottobre torna Sun, il Salone Internazionale dell’Esterno, evento che grazie ai sempre più numerosi consensi ricevuti di anno in anno è giunto alla 27° edizione.

Nel comparto dell’outdoor Sun è la manifestazione che possiede la più ampia e fornita esposizione di accessori e arredamenti. Sun è divenuto il punto di riferimento a livello internazionale per i professionisti del settore che hanno l’opportunità di avere anticipazioni sulle collezioni del prossimo anno ed sui progetti più innovativi.

Gli spazi della Fiera di Rimini dall’8 al 10 ottobre 2009 accolgono imprese, buyer, procuratori, distributori indipendenti ma anche architetti, designer, progettisti e ingegneri che possono confrontarsi e scambiare opinioni all’interno di un contesto accogliente e ben strutturato.

Suddivisa in cinque settori, l’area espositiva propone i migliori articoli sul mercato trattando dal più piccolo e semplice complemento al più evoluto e lussuoso arredo per esterni, dalla bozza dell’idea al prodotto finito.

Tante ed interessanti soluzioni per rendere speciale uno spazio esterno che sia pubblico o privato, un’infinità di alternative alle tradizionali strutture di illuminazione e tante proposte per i luoghi en plein air dedicati a divertimento e relax.

Sun Aquae è l’area espositiva riservata agli impianti e alle attrezzature per vasche e piscine; Sea-Style si rivolge a tutti coloro che devono arredare una spiaggia, un villaggio turistico o uno stabilimento balneare; Urban Style mostra la varietà di progetti realizzati per gli spazi pubblici urbani; Out style fornisce una panoramiche aggiornata e completa su tutti i prodotti utili a vivere fuori; Giosun racchiude, invece, tutto ciò che è gioco e divertimento all’aria aperta.

Oltre ad una fornita esposizione a Sun, salone internazionale riservato agli operatori del settore, è possibile partecipare ad utili convegni tenuti da rinomati relatori ed esperti del comparto.


Case d'altri: Paesaggi e Architetture dell'appennino Emiliano Romagnolo

Le immagini di Paolo Zappaterra presenti nella mostra di fotografia scrutano diversi aspetti dell’Emilia Romagna.

Case d’altri: Paesaggi e Architetture dell’appennino Emiliano Romagnolo

8 Settembre 2009 - 12:09

Una passione esplosa circa 40 anni fa, quella del ferrarese Paolo Zappaterra per la fotografia, passione che ha dato vita a splendide pubblicazioni ed affascinanti lavori.

In giro per il mondo è riuscito a catturare immagini uniche che ben rappresentano usanze e modi di vivere ma anche paesaggi naturali ed urbani molto differenti tra loro. Reportage realizzati in realtà diverse, si ricordano “Il sentimento della città”, “La Grecia dei colonnelli” e “Panarea”, che trasmettono l’esigenza di conoscere di un fotografo dalla spiccata sensibilità.

L’immenso archivio di Paolo Zappaterra, composto da fotografie che rivelano contesti ben distinti da quelli della nostra quotidianità, diviene un importante testimonianza storico- culturale. Nei documentari di viaggio compiuti per trasmissioni televisive di Rai e Telemontecarlo si possono osservare situazioni insolite e varie che hanno in comune la necessità di evolvere.

La mostra itinerante intitolata Case d’altri: Paesaggi e Architetture dell’Appennino Emiliano Romagnolo raccoglie le opere di Zappaterra realizzate nel 2007 per promuovere questa ricca regione. L’esposizione tocca i principali capoluoghi dell’Emilia Romagna e dall’11 settembre al 4 ottobre 2009 sarà la vivace Rimini ad ospitarla nelle sale del Palazzo dell’Arengo in Piazza Cavour.

Gli scatti di Zappaterra riescono a raccontare le atmosfere, gli atteggiamenti dell’uomo nei confronti del territorio e le peculiarità dell’arco alpino e collinare dell’Emilia Romagna. Dalle immagini selezionate è possibile intuire la storia di questa terra; foto di monumenti, ambienti e paesaggi in cui sono impressi i cambiamenti e gli avvenimenti più rilevanti avvenuti negli anni.

L’ingresso alla mostra è gratuito. In occasione dell’evento il Palazzo dell’Arengo eseguirà i seguenti orari 16.00 – 22.00 (feriali) e 16.00 – 22.00 (festivo) chiuso il lunedì.


Convention Fashion Dolls Rimini

Convention Fashion Dolls è l’evento dedicato ai collezionisti di bambole e Barbie che si tiene a Marina Centro di Rimini.

Convention Fashion Dolls Rimini

4 Settembre 2009 - 03:09

Un vero e proprio raduno per collezionisti di Barbie e bambole cult quello che si svolge all’Hotel Villa Bianca di Rimini il 26 e 27 settembre 2009 dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

L’atteso appuntamento con la Convention di Fashion Dolls permette agli appassionati del genere di confrontarsi tra loro ed ammirare collezioni speciali di bellissime bambole.

Un’occasione davvero irripetibile che esibisce una mostra esclusiva di bambole moderne, vintage e con abiti disegnati da stilisti famosi e dedica una sezione alle più recenti produzioni provenienti dall’Oriente e dagli Stati Uniti.

Molto interessanti, inoltre, le iniziative che caratterizzano il Fashion Dolls tra cui happening pre convention e l’originale concorso OOAK, riservato ai creatori di bambole d’artista.

Possedere una bambola OOAK significa godere della bellezza e dell’unicità di un pezzo irriproducibile, sarà quindi una forte emozione per i tanti collezionisti poter assistere al prestigioso concorso.

Si possono ricevere ulteriori informazioni per partecipare al meraviglioso mondo delle Fashion Dolls e di Barbie scrivendo all’indirizzo mail marinella@marinellafashiondolls.com oppure visitando il sito www.marinellafashiondolls.com


Targa Tricolore Porsche - Misano

Targa Tricolore Porsche all’autodromo di Misano Adriatico offre uno spettacolo emozionante ed imperdibile a tutti gli appassionati di automobilismo.

Targa Tricolore Porsche – Misano

1 Settembre 2009 - 11:09

Il Misano World Circuit, il famoso autodromo a Santa Monica di Misano Adriatico, regala continuamente eventi dal carico emozionale elevato, esibizioni adrenaliniche e performance da perdere il fiato.

E’ proprio in questo circuito, infatti, che sfrecciano e si sfidano i campioni più forti della Moto GP con i loro potenti mezzi a due ruote.

Chi è attratto dalla velocità, chi ama il rombo di motori potenti pronti a lanciarsi in pista e chi desidera ammirare vetture speciali non può mancare all’evento Targa Tricolore Porsche all’Autodromo Santa Monica.

Precisamente dal 23 al 25 ottobre 2009 la pista sarà dominata dalla sportività e dall’eccellenza prestazionale di splendide Porsche guidate da esperti piloti in competizione per la Porsche Cayman Cup.

La creazione di nuovi trofei specializzati, inoltre, rende tale appuntamento ancor più spettacolare. La Porsche GT3 Cup, ad esempio, è riservata alle vetture modello 911 Gt3, mentre, la Porsche open Cup è aperta ad auto sia da competizione che di derivazione stradale.

Un evento che offre l’opportunità di scrutare da vicino le varie attività ed operazioni dei team nei momenti più critici, come durante le soste ai box. L’eccitazione inevitabilmente sale se si può assistere ai veloci cambi di pilota tra equipaggi, ai rifornimenti o ai precisi interventi sulle auto.

Targa Tricolore Porsche è un evento che non delude lo spettatore, sia per la carica sportiva che lo caratterizza ma anche per la qualità e la bellezza dei mezzi protagonisti della competizione.

Al numero di telefono 0541 618511 si possono richiedere eventuali ulteriori informazioni e dettagli sulla procedura di prenotazione.