Ecolamp: mostra sul riciclo delle lampadine

24 Settembre 2009 - 03:09

Non tutti sanno che le lampadine a basso consumo, quelle che normalmente utilizziamo anche a casa, sono costituite da sostanze pericolose sia per l’uomo che per l’ambiente come il mercurio.

Queste comuni sorgenti luminose, infatti, una volta esaurite andrebbero gettate in un recipiente apposito e non nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Per questo motivo Ecolamp, consorzio senza scopo di lucro per la raccolta e lo smaltimento di apparecchiature di illuminazione, ha realizzato un’iniziativa che ha lo scopo di educare i cittadini ad un corretto comportamento nei confronti delle lampadine esaurite.

Nasce così l’Ecolamp Tour, una mostra polisensoriale itinerante che descrive il ciclo di vita di una lampadina fluorescente e le dannose conseguenze se questa non venisse gettata negli appositi contenitori.

L’utile iniziativa è partita da Parma il 22 settembre 2009 e tocca ben altre 10 città italiane tra le quali Milano, Torino, Venezia, Ancona, Roma, Napoli fino a Bari dove si conclude il 6 dicembre. Dal 27 ottobre al 1 novembre, invece, l’Ecolamp tour fa tappa alla Fiera di Rimini durante Ecomondo, evento di portata internazionale dedicato alla Green Economy.

Attraverso un confronto diretto con famiglie e scuole riminesi è possibile diffondere efficacemente semplici gesti quotidiani, quei gesti fondamentali a salvaguardare la salute dell’uomo e dell’ambiente. Il Consorzio, inoltre, ha fornito oltre 6000 contenitori per la raccolta delle lampadine a basso consumo da inserire nelle isole ecologiche. I recipienti sono facilmente riconoscibili perché di colore verde e marcati Ecolamp.

Visitando il sito www.ecolamp.it si possono ricevere maggiori informazioni sul Consorzio Ecolamp e sulle operazioni di raccolta e riciclo dei rifiuti.